Soggetto Aggregatore

L'istituzione del Soggetto Aggregatore è uno degli obiettivi strategici della riforma della macchina amministrativa avviata dalla Regione Abruzzo, nell'ambito del Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella Pubblica Amministrazione, in linea con la normativa nazionale e comunitaria.

Il Soggetto Aggregatore ha come obiettivo l'efficace programmazione degli approvvigionamenti, l'aggregazione della domanda di beni e servizi ai fini della realizzazione di economie di scala, la gestione delle procedure di gara e l’affidamento dei contratti pubblici nel rispetto dei principi di economicità, imparzialità e trasparenza - anche investendo in tecnologie di e-procurement – ai sensi del D.Lgs n. 50 del 18 aprile 2016 e s.m.i..

Con Delibera ANAC n. 58 del 22 luglio 2015, in attuazione all'art. 9 del D.L. 66/2014, convertito con modificazioni dalla legge n. 89 del 23.06.2014, la Stazione Unica Appaltante Abruzzo è stata inserita nell'elenco dei 32 Soggetti Aggregatori, individuati al fine di perseguire l'obiettivo della razionalizzazione degli acquisti della Pubblica Amministrazione.

Con il D.P.C.M. 24 dicembre 2015 e successive integrazioni sono state individuate le categorie merceologiche di beni e servizi e le relative soglie di obbligatorietà, al superamento delle quali le Amministrazioni, gli Enti, i loro consorzi e associazioni e le Aziende del Servizio Sanitario aventi sede nel territorio regionale debbono necessariamente ricorrere al Soggetto Aggregatore o a Consip ai fini dello svolgimento delle relative procedure. Per le categorie di beni e servizi individuate dal DPCM, l'ANAC non rilascia il CIG alle stazioni appaltanti che in violazione degli adempimenti previsti dalla norma, non ricorrano al Soggetto Aggregatore.

Ad oggi il Soggetto Aggregatore della Regione Abruzzo ha avviato iniziative di gara per oltre 487 mln di euro prevalentemente per conto delle Aziende del SSR. La programmazione annuale e biennale redatta ex art. 21 D. Lgs 50/2016 prevede ulteriori procedure di affidamento per un importo complessivo di 470 Mln di Euro.


 I risultati

  • Programmazione annuale del Soggetto Aggregatore 2018 per 931 mln di euro
  • Gare pubblicate per un importo di 487 mln di euro di cui 458 mln per le Aziende sanitarie Regionali
  • Oltre 80 Accordi Quadro sottoscritti
  • Finanziamenti MEF ottenuti con meccanismo premiale sul raggiungimento degli obiettivi di spending review pari a 700.000 di euro
  • Oltre 20 Collegi Tecnici altamente qualificati per l’elaborazione dei documenti tecnici di gara
  • Oltre 500 ore di formazione specialistica nel 2017

 


L’indiscusso vantaggio dell’aggregazione della spesa e il costante ampliamento del numero delle categorie merceologiche obbligatorie attribuirà al Soggetto Aggregatore regionale una valenza strategica via via crescente. 

Da gennaio 2018, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’ANAC hanno individuato i Soggetti Aggregatori quali unici autorizzati ex lege all’espletamento delle procedure di affidamento dei lavori di ricostruzione post sisma.

La struttura del Soggetto Aggregatore della Regione Abruzzo è finanziata esclusivamente con le risorse attribuite dal Ministero dell’Economia e delle Finanze mediante un Fondo dedicato a meccanismo premiale, acquisite grazie al raggiungimento degli obiettivi di spendig review annualmente assegnati.

Il Soggetto Aggregatore si sta dotando di una piattaforma telematica di acquisto, imposta dal Codice dei Contratti Pubblici per la digitalizzazione delle procedure di aggiudicazione, che renderà disponibile a tutti gli enti della Regione Abruzzo.  L’introduzione del sistema di e-procurement trova integrale copertura con i fondi CIPE acquisiti a seguito di istanza di istruttoria curati compiutamente dal Soggetto Aggregatore, per un finanziamento di 0,6 mln di euro.

Il S.A. partecipa inoltre al Tavolo dei Soggetti Aggregatori, istituito con DPCM 14 novembre 2014 ai sensi dell'articolo 9 comma 2 del citato decreto legge, presso il Ministero dell'economia e delle finanze, per assicurare l'efficace realizzazione dell'attività di razionalizzazione della spesa di beni e servizi.