REGIONE ABRUZZO
Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università
Servizio Lavoro

Ufficio Programmazione politiche del lavoro

POR FSE ABRUZZO 2014/2020 – Obiettivo: “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”
Piano Operativo FSE 2018-2020 – INTERVENTO N. 40 E N. 42

AVVISO B GARANZIA LAVORO “REGIME IN ESENZIONE”
PUBBLICAZIONE SUL BURAT SPECIALE N. 120 del 7/12/2018
 

La Regione mette a disposizione un plafond complessivo di 5 milioni di euro, a valere sulle risorse del Fondo Sociale Europeo, per contrastare la disoccupazione in Abruzzo e favorire l’occupazione stabile a tempo indeterminato attraverso lo strumento dell’incentivazione economica. La Regione incentiva con più forza le assunzioni di over 50 e di donne. Per ogni singolo lavoratore/lavoratrice sono previsti i seguenti contributi: € 8.000,00 per assunzioni disposte in favore di lavoratori uomini dai 18 ai 49 anni e € 10.000,00 per assunzioni disposte in favore di tutte le lavoratrici donne e di lavoratori uomini over 50.

E’ finanziata anche l’attività di accompagnamento al lavoro affidata ai CENTRI PER L’IMPIEGO e dalle AGENZIE PER IL LAVORO accreditate dalla REGIONE ABRUZZO che svolgono il ruolo di facilitatori dell’incontro domanda/offerta di lavoro.

INIZIO ore 9:00 del 10/12/2018

SCADENZA ore 20:00 dell’1/04/2019 PER LA LINEA 1

E’ PROROGATA LA SCANDENZA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per la LINEA 1 ALLA DATA DEL 31/05/2019 ORE 18:00

E' POSSIBILE FARE RICHIESTE DI CHIARIMENTI  FINO ALLE ORE 18:00 DEL GIORNO 06/12/2018

 

E’ ANTICIPATA LA CHIUSURA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per la LINEA 2

SCADENZA ore 12:00 del 7/01/2019 per la LINEA 2

Si allega la determinazione dirigenziale n. 269/DPG007 del 27/12/2018.

Scadenza: 
Venerdì, 31 Maggio, 2019 - 18:00

ATTENZIONE

La domanda si ritiene acquisita dal sistema solo e soltanto al ricevimento, da parte dell'utente,  della email contenente il relativo codice identificativo domanda.

Per la compilazione e l’invio della candidatura segui la seguente procedura tecnica.

Effettua il download degli allegati, cliccando sul link di seguito riportato: “dossier di candidatura”.

Nel caso in cui non si disponga di firma digitale, stampa i documenti, compila gli stessi in ogni parte, allega alla domanda copia del documento di riconoscimento in corso di validità, timbra e sottoscrivi a penna il documento, effettua la scansione e fai l’Upload come previsto nella sezione “Invio documentazione”.

Compila inoltre i relativi modelli allegati, seguendo le indicazioni previste dal Bando, sottoscrivendoli ed inviandoli, con le stesse modalità previste per la Domanda.

Ricorda:

  1. La non corretta compilazione dei campi richiesti può generare il non avanzamento della procedura, oppure causare il rigetto della domanda in fase di valutazione successiva.
  2. I dati devono assolutamente essere coerenti con quelli forniti nei documenti costituenti la domanda di ammissione formulata su documento cartaceo da caricare sulla piattaforma, poiché i dati riportati direttamente nei form della piattaforma sono quelli che verranno utilizzati dal Sistema Informatico in automatico per predisporre L'ISTRUTTORIA.
  3. Una volta chiusa la procedura di domanda come sopra, non sarà possibile fare modifiche e/o integrazioni. È possibile inviare una nuova domanda che annulli una precedente. La nuova domanda assume un nuovo ordine di arrivo e un nuovo protocollo elettronico.
  4. Sono vietate e perseguiti a termini di legge gli abusi e gli usi impropri della piattaforma.

Inserire i dati nel form che segue.
Tutti i campi contrassegnati con * SONO OBBLIGATORI

Dati anagrafici
Dati anagrafici del Rappresentante legale.
del Rappresentante Legale.
del Rappresentante Legale.
gg/mm/aaaa
Comune (Provincia) o stato estero. Es: Montesilvano (PE).
Codice fiscale del Rappresentante Legale.
Anagrafica Impresa
Codice fiscale Impresa.
Indicare la sede interessata dall'assunzione.
Indirizzo Sede legale (Via, n°, CAP, Comune, Provincia)
Dati attività
Artigianato, Commercio, Servizi, ecc.
Classificazione ISTAT/ATECO 2007 - 6 cifre.

CHIEDE

  • di accedere alla seguente Linea di intervento (barrare e compilare la Linea di intervento per la quale si produce istanza):
Specificare il Comune relativo alla linea di intervento scelta.
  • la concessione di INCENTIVI PER UN IMPORTO PARI A 
ad es: 15350,21
da 1 a 10.
Informazioni sul/i lavoratore/i da assumenre
E' possibile aggiungere fino a 10 lavoratori.
Lavoratore 1
es: 27000,54
es: 17000,54

presa integrale visione dell’Avviso Pubblico, di cui si accettano tutte le condizioni e gli impegni conseguenti e consapevole della responsabilità penale a cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi , ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47 e 76 del d.p.r., 28-12-2000, nr. 445,

D I C H I A R A

soggetti:
Indicare Ragione sociale dell'agenzia per il lavoro
Indicare il codice di accreditamento dell'agenzia per il lavoro
  1. di essere in possesso di partita iva;
  2. di avere la sede operativa oggetto delle assunzioni nell’ambito dei confini geografici della regione Abruzzo al momento della prima erogazione del contributo, fatta eccezione per i c.d. “cantieri mobili”. In caso di distacco, si deve rispettare quanto disposto dall’art. 30, D.Lgs., nr. 276/03 e dai C.C.N.L. di riferimento;
  3. di non versare in stato di difficoltà ai sensi dell’art. 2, punto 18);
  4. di non esercitare un’attività economica incompatibile con il regime di aiuti del reg. (UE) n.651/2014;
  5. di essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi di legge attestati nel DURC;
  6. di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato;
  7. di essere in regola con la normativa in materia di sicurezza sul lavoro;
  8. di essere attiva al momento della presentazione della domanda;
  9. di essere in regola con la disciplina in materia di aiuti di Stato;
  10. di non aver usufruito e non richiedere altre agevolazioni contributive o finanziarie pubbliche, previste da norme regionali, statali, comunitarie o altre forme di incentivazioni in genere, per i medesimi incentivi (in rispetto del principio del divieto del doppio finanziamento);
  11. che le assunzioni riguardano lavoratori disoccupati in possesso dei requisiti per i quali può essere richiesto l’aiuto ed elencati all’art. 4;
  12. che le assunzioni non riguardano un socio della medesima impresa che richiede l’aiuto, salvo il caso di assunzione in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro;
  13. che le assunzioni non riguardano lavoratori che hanno rapporti di parentela o di affinità entro il terzo grado o di coniugio con i datori di lavoro;
  14. che le assunzioni non riguardano pensionati, lavoratori a domicilio, soggetti da assumere obbligatoriamente ai sensi della normativa nazionale vigente (es. collocamento mirato ex L. 68/99) e lavoratori per il quali intervenga il pensionamento entro 24 mesi dall’assunzione;
  15. che le assunzioni non riguardano lavoratori legati al medesimo datore di lavoro da un precedente contratto di lavoro a tempo indeterminato cessato nei sei mesi precedenti dallo stesso datore di lavoro;
  16. di non avere in corso procedure di C.I.G. per la stessa qualifica professionale oggetto della richiesta di assunzione al momento della presentazione della candidatura, qualora il richiedente sia un’impresa nella quale operi una sospensione dei rapporti, od una riduzione dell’orario, con diritto al trattamento di integrazione salariale;
  17. per le agenzie di somministrazione: che le assunzioni riguardano solo il personale assunto e utilizzato direttamente dalle agenzie stesse;
  18. che l’assunzione incentivata con il presente Avviso comporta un aumento netto del numero di dipendenti dell’impresa interessata rispetto alla media dei dodici mesi precedenti .
  19. di essere informato che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa (art. 13 D.Lgs 196/2003 e ss.mm.ii.);
  20. che i dati riportati sulla piattaforma telematica sono identici a quelli riportati nella presente istanza.

PRECISA che

I dati di contatto sono i seguenti

SI IMPEGNA 

a comunicare tempestivamente alla Regione Abruzzo – DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, POLITICHE DEL LAVORO, ISTRUZIONE, RICERCA E UNIVERSITA’ - SERVIZIO LAVORO DPG007 - UFFICIO PROGRAMMAZIONE POLITICHE DEL LAVORO, eventuali variazioni connesse al presente Avviso.

La presente istanza (allegato A)  è presentata unitamente a:

  • Allegato B Atto di impegno
  • Allegato C Dichiarazione di aiuti in esenzione Reg. (UE) 651/2014 e presa visione delle “Disposizioni per l’ottemperanza delle condizionalità ex ante aiuti di stato”
  • Copia di un documento in corso di validità del Rappresentante legale, del/i lavoratore/i e in caso di procedura indiretta, del Rappresentante legale del APL/CPI
* Cliccando sul campo "Privacy: accetto": autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003.

Il sottoscritto, consapevole della responsabilità penale a cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, nr. 445, nella qualità di Legale Rappresentante dell’Impresa richiedente dichiara che le informazioni riportate corrispondono a verità:

Invio documentazione
Istanza.
I file devono pesare meno di 5 MB.
Tipi di file permessi: pdf zip p7m.
Atto di impegno.
I file devono pesare meno di 5 MB.
Tipi di file permessi: pdf zip p7m.
Dichiarazione aiuti in esenzione.
I file devono pesare meno di 5 MB.
Tipi di file permessi: pdf zip p7m.
Documenti di riconoscimento richiesti in formato "zip".
I file devono pesare meno di 50 MB.
Tipi di file permessi: zip.
Quesiti: 
Domanda: 

L’assunzione di un dipendente a tempo determinato fatta il 09.12 consente di beneficiare del finanziamento se, una volta concesso, si procede alla trasformazione a tempo indeterminato? L’assunzione a tempo determinato pertanto deve essere in corso al momento della presentazione della domanda o può essere fatta anche lo stesso giorno o in seguito?

Risposta: 

N. 1

L’AVVISO “GARANZIA LAVORO – REGIME IN ESENZIONE” non prevede contributi per la trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato, ma solo per assunzioni a tempo indeterminato di disoccupati in possesso dei requisiti di cui all’art. 4.

Domanda: 

come disoccupata, sono già iscritta al Centro per l'impiego di Pescara e, ho sostenuto un colloquio con un addetto alle preselezioni, lasciando anche il mio CV. Desidererei cortesemente sapere se, non sia necessario tornare e segnalare la mia situazione di inattività o comunque, ripresentarmi entro l'arco di tempo che va dal 10 Dicembre al 1 Aprile del prossimo anno?

Risposta: 

N.2

E’ necessario accertarsi di essere in possesso dei requisiti di ammissibilità di cui al comma 1 dell’art. 4 al momento della presentazione dell’istanza da parte dell’impresa.

Si richiama l’art. 4 :”Gli interventi previsti nell’AVVISO “GARANZIA LAVORO – REGIME IN ESENZIONE”  sono rivolti a persone disoccupate, aventi le seguenti caratteristiche:

a) aver compiuto il 18° anno di età;

b) avere residenza in uno dei Comuni della regione Abruzzo;

c) essere in stato di disoccupazione ai sensi dell’art. 19 del Decreto Legislativo n. 150 del 14 settembre 2015, risultante da iscrizione presso uno dei Centri per l’Impiego della Regione Abruzzo, da rilascio della Dichiarazione di Immediata Disponibilità e da sottoscrizione del Patto di Servizio presso il CPI di competenza;

d) se stranieri, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità e che consente l’esercizio di un’attività lavorativa.

I destinatari di età compresa tra 25 e 49 anni devono avere un’anzianità di disoccupazione di almeno 6 mesi. In tutti gli altri casi non è richiesta anzianità di disoccupazione, ma è sufficiente anche un solo giorno di disoccupazione.

Domanda: 

Qualora siano intervenute le dimissioni del lavoratore da un precedente contratto a tempo determinato, l'azienda può assumere lo stesso dipendente a tempo indeterminato usufruendo del contributo di cui all'Avviso?

Risposta: 

N.3

SI

Domanda: 

E se il precedente contratto fosse stato a tempo indeterminato, sarebbe possibile procedere ad una nuova assunzione del medesimo lavoratore dimessosi usufruendo del contributo di Garanzia Lavoro?

Risposta: 

N.4

Si rinvia all’art. 5 comma 2 lett. e che così recita

I soggetti beneficiari che possono presentare la candidatura sono le imprese del settore privato in possesso, alla data di presentazione della candidatura, dei seguenti requisiti da dichiarare, ai sensi del D.P.R. nr. 445 del 28-12-2000, nell’Istanza:

….omissis……

e) che le assunzioni non riguardano lavoratori legati al medesimo datore di lavoro  da un precedente contratto di lavoro a tempo indeterminato cessato nei sei mesi precedenti dallo stesso datore di lavoro.

Domanda: 

Buongiorno, fermo restando il possesso dell'accreditamento regionale, vorrei sapere se è possibile operare prese in carico solo sulla filiale accreditata oppure anche sulle altre filiali.

Risposta: 

N.5

Solo la filiale accreditata dalla Regione Abruzzo.

Domanda: 

Nell'allegato C sono da indicare: Estremi provvedimento di approvazione Determinazione dirigenziale n. 233/DPG007 del 21/11/2018 Pubblicato sul BURAT: n. ???? ordinario del ????

Risposta: 

N.6

Non appena disponibile saranno resi noti Numero e data del BURAT. L’assenza del solo riferimento al BURAT non sarebbe causa di esclusione.

Domanda: 

Volevo sapere, essendo in cerca di lavoro e avendo i requisiti dell'incentivo in questione, come potermi attivare. Devo io stesso presentare la mia candidatura per essere visibile alle aziende che volessero assumermi? Oppure basta che io risulti disoccupato nelle liste del centro per l'impiego o nelle agenzie interinali?

Risposta: 

N. 7

Come specificato all’art. 7 dell’Avviso, i CPI e le APL favoriscono l’incrocio domanda/offerta di lavoro.

I disoccupati, destinatari del presente Avviso, possono:

a. rivolgersi e affidarsi al CPI presso cui hanno sottoscritto la DID (dichiarazione di immediata disponibilità) e il Patto di Servizio;

b. oppure consultare l’elenco delle APL disponibile al link

https://selfi.regione.abruzzo.it/pages/23  e individuare autonomamente l’APL cui rivolgersi ai fini del matching con l’impresa.

E’ possibile anche rivolgersi e proporsi direttamente alle imprese.

Domanda: 

I destinatari di età compresa tra 25 e 49 anni devono avere un’anzianità di disoccupazione di almeno 6 mesi? Nel mio caso risulto disoccupato da un mese e mezzo.

Risposta: 

N.8

Se si ha un’età compresa tra 25 e 49 anni e non si possiede un’anzianità di disoccupazione di almeno 6 mesi, non si può accedere all'Avviso B GARANZIA LAVORO REGIME IN ESENZIONE. Rimane la possibilità di aderire all’altro Avviso A GARANZIA LAVORO Regime de Minimis. Nell’Avviso A per tutti i destinatari è sufficiente anche un solo giorno di disoccupazione.

Domanda: 

In riferimento alla Risposta n. 4, il rimando all'art. 5 comma 2 lett. e) prevede "che le assunzioni non riguardano lavoratori legati al medesimo datore di lavoro da un precedente contratto di lavoro a tempo indeterminato cessato nei sei mesi precedenti dallo stesso datore di lavoro". Si parla di "rapporto di lavoro cessato dallo stesso datore di lavoro"; se però il rapporto di lavoro a tempo indeterminato è cessato per dimissioni volontarie del dipendente, invece, è possibile accedere al contributo oppure non deve sussistere un precedente rapporto a tempo indeterminato con il medesimo datore di lavoro a prescindere dalle modalità di cessazione (dimissioni volontarie o licenziamento)?

Risposta: 

N.9

Non deve sussistere un precedente rapporto a tempo indeterminato con il medesimo datore di lavoro a prescindere dalle modalità di cessazione nei sei mesi precedenti la candidatura.

Domanda: 

Un Organizzazione Professionale Agricola, nella partecipazione al Bando in oggetto per l'assunzione di un lavoratore over 50, con quale criterio sceglie se partecipare all'Avviso in Esenzione o in quello in De Minimis?

Risposta: 

N. 10

Possono partecipare al bando in esenzione le imprese come definite all'art. 5 comma 2 (nota n.1).

La scelta del regime di aiuti con le diverse regole definite nei due Avvisi è rimessa alla valutazione dell'azienda. Sicuramente il superamento del tetto dei contributi de miminis comporta la non ammissibilità all'Avviso A.

Poni un quesito.